Radaelli (TC13.5) e Carbone (F1) vincono a Vedano

Vedano al Lambro (MB), 16 giugno 2013.
Quarta gara di Campionato di club a Vedano sulla pista dello Sport Park. Due le categorie presenti: la Touring Stock 13.5 e la Formula 1. Giornata fantastica con sole estivo e temperature intorno ai 36 gradi. Pista zuccherata ed in perfette condizioni. La stock Touring vede la lotta per la conquista premiare Radaelli (Xray T4, Nvision, Reflex) su Parravicini (Xray T4, Nvision, Reflex). Le finali vedono prevalere ancora Radaelli sempre su Parravicini e sul giovanissimo Colzani (Xray T3). Da menzionare il grande rietro di Melzi che arriva però solo 18. Bentornato!!
Nella Formula 1 le qualifiche (i migliori 3 giri consecutivi) sono di Uccheddu su Campagna e Coghi. Le quattro finali da 8 minuti sono veramente avvincenti con i protagonisti che cambiano da una manche all’altra. La prima vede Ucheddu guidare la gara fino a quando commette un errore saltando malamente sul cordolo di una chicane. Passa a condurre Carbone che rimane in testa solitario fino al quarto minuto quando il regolatore si spegne in rettilineo con la macchina che salta la parabolica e va nella rete. Ne approfitta Petrillo che mantiene la testa fino alla fine. Nella seconda Uccheddu parte ancora in testa e guida con un certo margine sugli inseguitori. Dalla lotta per la seconda posizione emerge ancora Carbone che poco per volta rosicchia decimi a Uccheddu fino a raggiungerlo senza però avere la possibilità di attaccarlo. Nella terza finale Uccheddu che guida commette un errore che precede un giro a dir poco disastroso. Dietro di lui ne approfitta Coghi che cerca di scappare con Carbone ad inseguirlo. Servono quasi sei minuti a Carbone per raggiungerlo e superarlo. Alla fine l’arrivo è quasi in volata con Carbone che vince a manche. La quarta manche è decisiva. A Vedano non contano le posizioni ma vengono sommate le migliori tre prestazioni come giri/tempo. La finale parte e quasi subito Uccheddu lascia la testa per un contatto dubbio con chi lo seguiva. Ne approfitta Campagna che guida la gara con il solito Carbone ad inseguire. Verso il quinto minuto Carbone raggiunge Campagna anche grazie al giro veloce della pista (17.325) e lo passa. Campagna non molla e si attacca a Carbone nel tentativo di recuperare. Alla fine si arriva in quest’ordine al traguardo. La classifica finale premia Carbone (Italian RC X-Type, Vampire) su Uccheddu (F103, Lipotech) e Petrillo (F103, NVision).


Risultati completi su MyRCM
Segui la discussione sul Forum di automodelli.it

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.