CI UISP 2012 Touring Truck, FWD e Formula 1


Scandiano (RE) – 13 maggio 2012 – Articolo di Lorenzo Bigi
Come di consueto, ogni anno la federazione UISP organizza una prova nazionale riservata alle categorie alternative al Touring ma sempre riguardanti il settore pista. Teatro della manifestazione di quest’anno, il Miniautodromo Salvator Allende situato a Casalecchio di Reno (BO) e gestito dal gruppo Quellidelmodellismorc. Durante la settimana antecedente la gara, si contavano numerose iscrizioni e tre delle cinque categorie in gara erano affollate da diversi piloti. Alla chiusura delle iscrizioni, una ventina di concorrenti riempivano le fila per quanto riguardava la neonata categoria Touring Truck, una quindicina erano iscritti nella Formula 1 ed una decina nel Touring Fwd. Non raggiungevano invece i 6 concorrenti le categorie Mini e Pancar per cui si decideva, come da regolamento, di annullarle. Le previsioni meteo avverse non facevano ben sperare sul regolare svolgimento di questa gara tanto che il gruppo organizzatore, con il beneplacito della UISP, il venerdì sera prendeva la decisione (secondo me saggia) di spostare la manifestazione in quel di Scandiano (RE) accogliendo la proposta del Team La Gang che ringraziamo per aver messo a disposizione la struttura indoor fissa di RCLandia. A causa di questa decisione purtroppo alcuni iscritti si sono “persi per strada” ma sarebbero stati forse ancora meno se si fosse corso sotto la pioggia a Casalecchio per cui alla fine non ci si può lamentare. Per quanto riguarda la categoria Truck, il regolamento di gara prevede l’utilizzo di auto modelli Touring tradizionali a quattro ruote motrici con motorizzazione 17,5 e regolatore “no timing” così come per la categoria Fwd che però conta solo auto modelli a trazione anteriore specifici come da categoria. Per i Truck, carrozzerie replica dei camion da corsa mentre per la Fwd, carrozzerie riproducenti modelli reali a trazione anteriore . Per entrambi gomme Sorex 36 che si sono rivelate valide anche sulla moquette di Scandiano. Per gli auto modelli Formula 1 invece il regolamento prevede motorizzazione 17,5 ad anticipo fisso e per i regolatori possibilità di montare solo le versioni 35 o 60 ampere. Per questi ultimi auto modelli, monogomma in spugna Enneti con riga riconoscibile per cui uguali per tutti. Come da tradizione, oramai si sa che in questo appuntamento Uisp prevale lo spirito goliardico ma non è mancata la vera competizione in quanto alcuni nomi illustri si sono iscritti sposando lo spirito di divertimento che queste “strane” categorie offrono senza eguali. Prima dell’inizio della gara, festeggiamenti in pompa magna per il compleanno dello storico “capitano” del gruppo bolognese Quellidelmodellismorc Franco Finelli che oggi compiva 27 anni (al contrario) per cui torte e spumante gentilmente offerte da babbo Catelani al quale va un grande ringraziamento. Dopo i bagordi, via alle qualifiche tutte da 10 minuti di durata che hanno regalato un bellissimo spettacolo ed un sano agonismo con battaglie sul filo dei secondi. Con motorizzazioni poco spinte si sa che conta moltissimo la pulizia di guida e il non commettere sbavature in quanto poi si fa fatica a recuperare il terreno perso quando gli auto modelli vanno quasi uguali come prestazioni. Spettacolari da vedere i Truck, prima vera gara dedicata alla neonata categoria fortemente voluta da Mr. Finelli al quale bisogna fare un plauso perché comunque, nonostante un po’ di scetticismo iniziale, alla fine si è rivelata la più divertente ed anche la più numerosa. Mattatore di giornata il buon Francesco Martini che prendeva la pole position sia nei Truck con la sua Xray che nella Fwd con una Xray sapientemente modificata per la categoria con soluzioni tutte sue. Nel formula invece la pole position era appannaggio di Donadelli Marco con una Tamiya F103. Dopo la classica “pausa pizza”, partivano le finali che vedevano al via tutti i concorrenti presenti in quanto nella Fwd erano solo in otto, nella Formula 1 solo in nove mentre nei Truck si decideva di fare correre nella stessa finale tutti e undici i concorrenti. Al termine delle tre finali, Martini completava la sua grande giornata vincendo indisturbato le prime due finali in entrambe le categorie Truck e Fwd aggiudicandosi così tutte e due le vittorie di categoria per questo campionato Italiano 2012. A completare il podio dei Truck, in seconda posizione troviamo il bravissimo Nico Catelani con Associated TC6 ed in terza Berlincioni Matteo con Schumacher MI4CXL. A completare invece il podio della categoria Fwd, in seconda piazza si classifica Aquilino Andrea con Top ed in terza piazza l’ottimo Cassanelli Sanzio (portacolori del Team Giappo) con Tamiya FF03 che riesce ad agguantare il podio e vi sale meritatamente dopo una attenta e sapiente gestione delle finali. Nella Formula 1 invece vittoria di Marco Donadelli che si aggiudica il titolo italiano UISP di categoria con in seconda posizione il bravissimo Marco Mazzini che riesce a superare in classifica Aquilino Andrea che si piazza terzo. Tutti e tre questi piloti con Tamiya F103 come si può vedere dalla tabella materiali in calce a questa piccola cronaca.

La giornata piovosa e quasi autunnale, ha premiato la decisione di spostare la gara nella struttura indoor di RClandia ed il clima di divertimento e di goliardia che si è respirato ai box ed in pista ha premiato anche tutti i partecipanti dal primo all’ultimo classificato indistintamente, specialmente nei Truck dove abbiamo assistito anche al duello tra i due piloti più giovani (sempre al contrario) presenti in pista e cioè Maestri e Finelli con il primo questa volta che prevale in classifica sul secondo e con l’immancabile appuntamento alla prossima sfida per questi due decani del modellismo italiano e motori insostituibili di tante manifestazioni. Spero che anche il prossimo anno questo campionato nazionale UISP delle categorie “minori” possa trovare una replica e con ancora il sorriso sulle labbra per l’ottima giornata trascorsa, saluto tutti sperando di vedervi in pista al più presto.

Lorenzo Bigi


Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

Comments are closed.